Tutto ciò che sento: emozioni, musica, musicoterapia

07Set2019

Tutto ciò che sento: emozioni, musica, musicoterapia

19 OTTOBRE – SERMIG, TORINO

Nella nostra quotidianità musicale alcuni brani ascoltati sono in grado di sollecitare una risposta personale e soggettiva; in questi casi l’ascolto musicale può indurre processi associativi, può modulare il nostro “stato d’animo”, può infine determinare una risposta emotiva in senso stretto. Processi analoghi si ossrvano sul versante espressivo dove la diretta attivazione psicocorporea del cantare o suonare uno strumento, oltre al fattore prestazionale, rivestano un ruolo non secondario. La risposta soggettiva è altresì condizionata dal contesto. L’esperienza musicale che ci coinvolge rappresenta un evento estemporaneo dove più fattori concorrono alla sua qualità e dove l’oggetto musicale ha un ruolo determinante, ma non autonomo. Tali tematiche interessano direttamente la musicoterapia che trova, nel concetto di regolazione emotiva, un costrutto fondante per la sua applicazione.

La partecipazione alla giornata di studio è libera previa registrazione, inviando mail all’indirizzo: manarolo@libero.it

  • 7 Set, 2019
  • valentina sabatini
  • 0 Comments

Share This Story

Categories

Comments